La recente normativa ha stabilito che l’Agenzia del Territorio proceda all’individuazione dei fabbricati già iscritti al catasto terreni per i quali siano venuti meno i requisiti di ruralità, richiedendo “ai titolari di diritti reali la presentazione degli atti di aggiornamento catastale redatti ai sensi del regolamento di cui al decreto del Ministro delle finanze 19 aprile 1994, n. 701”

ex-rurale.jpg

 

L’identificazione dei fabbricati è avvenuta attraverso:

  • l’incrocio dei soggetti intestatari in catasto, con le basi dati relative alla iscrizione al Registro delle imprese (per gli immobili ad uso abitativo, il requisito è previsto dal comma 37 dell’art. 2 D.L. 3/10/2006 n° 262 convertito in legge 24 novembre 2006 n° 286
  • l’esclusione automatica di immobili a presunto uso non abitativo.

Le liste delle particelle iscritte al Catasto terreni, sulle quali risultano fabbricati per i quali siano venuti meno i requisiti di ruralità sono consultabili:

  • Sul sito internet dell’Agenzia del Territorio;
  • presso la sede di ciascun Comune interessato;
  • presso le sedi degli Uffici provinciali dell’Agenzia del Territorio territorialmente competenti sui comuni interessati.