L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento dello scorso 30 aprile, ha approvato le nuove specifiche relative agli adempimenti in materia di registrazione, , , annotazione e voltura, al fine di adeguarle alle nuove disposizioni in materia di bonifici bancari e di rinviare la decorrenza dell’estensione delle procedure telematiche ai pubblici ufficiali diversi dai notai di cui alla lettera b) dell’art. 10 del testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131.

agenzia-entrate

Modificando quanto previsto dall’art. 2, comma 2, del provvedimento 6 dicembre 2006, gli ufficiali giudiziari, i segretari o delegati della pubblica amministrazione e gli altri pubblici ufficiali di cui alla lettera b) dell’art. 10 del decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, per gli adempimenti di competenza relativi agli atti da essi redatti, ricevuti o autenticati, possono utilizzare le procedure telematiche di cui all’art. 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463, dalla data fissata con successivo provvedimento interdirigenziale contenente le modalità di abilitazione per la dell’adempimento unico e di pagamento da parte degli stessi soggetti.La trasmissione telematica degli atti sarà, dunque, facoltativa e avrà le seguenti scadenze:
– a decorrere dal 12 maggio 2008, per la trasmissione telematica degli atti, possono essere utilizzate le di cui all’allegato 1 del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 30 aprile 2008;
– a decorrere dal 1 luglio 2008, per la trasmissione telematica degli atti, devono essere utilizzate le specifiche tecniche di cui all’allegato 1 del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 30 aprile 2008.

Fonte: Donnegeometra