Le speranze di una ripresa del tribolato sembrano momentaneamente congelate dopo la pubblicazione di una inattesa e brusca caduta delle vendite immobiliari nel mese di maggio (-4,7%).

bandiera_americana-small

l’indice dell’associazione nazionale di agenti immobiliari (), che rileva il numero di tra acquirenti e venditori è sceso dell’88,9% ad aprile e dell’84,7% a maggio.

le buone performance di aprile avevanno riacceso le speranze di un rapido recupero del mercato immobiliare anche perchè i procacciatori di affari si erano riattivati per acquistare a buon mercato case economiche nelle zone colpite più duramente dalla crisi dei prestiti spazzatura. inoltre, i piccoli progressi dei prezzi degli immobili in alcune grandi città, come boston o chicago, tra marzo e aprile avevano contribuito a generare del cauto ottimismo. ora molti economisti fanno marcia indietro e affermano che è ancora è presto per parlare di inversione di tendenza del

Fonte: Financial Times