Negli ultimi tempi ho avuto modo di entrare in contatto con numerose agenzie immobiliari per la vendita della mia casa. Le varie vicissitudini che si sono susseguite mi hanno portato a stilare una sorta di di ciò che l’agente NON dovrebbe mai dire o fare. Naturalmente in questo caso l’angolo di visualizzazione è quello di chi vende.

  1. Creare false aspettative nel venditore: un esempio lampante è quella che di dire che in zona è il migliore, ha tanti clienti ottimi e sicuramente l’immobile riesce a piazzarlo in men che non si dica, mentre poi nella realtà non riesce a farlo, ma non solo…non porta neppure nessuno a visitarlo!
  2. Fissare appuntamenti che poi non evade, senza fare neppure una telefonata d’avviso o di scuse
  3. Essere sempre e comunque accondiscendente rispetto alle richieste del cliente, anche quando queste ultime sono obiettivamente sbagliate
  4. Non esprimersi di fronte alla – soggettiva – fatta dal venditore della sua casa, anche quando questa presenta oggettivamente un valore fuori mercato
  5. Far perdere tempo prezioso, portando clienti in visita, pur sapendo in partenza che questi stanno richiedendo altre tipologie di case/zone o hanno minori disponibilità finanziarie
  6. Dichiarare l’interessamento di persone alla casa, addirittura prossimo a concretizzarsi in una proposta d’acquisto, quando in realtà non ha nulla di concreto in mano
  7. Non essere aggiornato rispetto alle leggi, , usi e consuetudini che riguardano il settore immobiliare nel territorio di competenza
  8. Non essere capace di trovare una soluzione mediana tra le esigenze del venditore e quelle del compratore, situazione che ricorre abbastanza tipicamente
  9. Non essere chiaro di fronte alle due controparti rispetto ai rispettivi diritti/obblighi, quando queste non ne abbiano una perfetta conoscenza.

Personalmente da un mi aspetto serietà, preparazione, trasparenza, buona educazione. In un unico termine: professionalità a 360 gradi.