Sigilli a sei sottotetti al Cervaiolo venduti come abitazioni. I locali, che si trovano nello stesso immobile, venivano utilizzati dai turisti che li avevano acquistati come case delle vacanze. A muoversi con un’inchiesta è stato il sostituto procuratore della Repubblica, dottor Federico Manotti, che ha per il responsabile della ditta che ha costruito gli immobili e il progettista.

Secondo il magistrato i locali sarebbero sati predisposti fin dalla costruzione come mansarde abitabili. Ma quelli sequestrati ieri mattina su richiesta del sostituto Manotti, accolta dal , sarebbero solo la punta di un iceberg, le prime di una serie. Quella dei sottotetti è una questione di cui si parla da tempo. Alcuni mesi fa, infatti, il sindaco Federico Binaglia e l’assessore all’urbanistica Giorgio Coli, avevano messo in guardia i cittadini dall’acquisto di sottotetti sul territorio comunale.

Fonte:LaNazione