Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate 475/E del 9 dicembre 2008

l bonus del 55% previsto per gli interventi di risparmio energetico sugli edifici non si applica alla sostituzione dei portoni di ingresso, anche se il fornitore rilascia una dichiarazione scritta che ne attesta la termica.

Per beneficiare della detrazione, prevista dalla Legge , è necessaria una ulteriore certificazione secondo la quale il da sostituire presenta le caratteristiche proprie di una . Si è pronunciata in tal senso l’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 475/E del 9 dicembre scorso.Il portone dovrà quindi consentire il conseguimento degli indici di risparmio energetico richiesti per le strutture opache o essere considerato alla stregua di una porta finestra. Solo in questo caso il contribuente che opera la sostituzione di un portone può fruire dello sconto del 55% delle spese sostenute nei tre periodi di imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2007 per gli interventi di riqualificazione energetica.
L’ottenimento della detrazione è condizionato al rispetto degli adempimenti introdotti dall’art. 29 del Decreto Legge 185/2008 contenente misure anticrisi.
Per le spese di relative alla sostituzione di finestre comprensive di infissi nelle singole unità immobiliari non è più necessario l’attestato di certificazione energetica. La certificazione rilasciata dal produttore sarà quindi utile ai fini dell’agevolazione fiscale solo se il portone di ingresso presenta le caratteristiche tipiche di una finestra.
In caso contrario per l’applicazione del bonus un tecnico abilitato dovrà accertare la rispondenza dell’intervento realizzato agli obiettivi di risparmio energetico.
Secondo le fonti analizzate dalle Entrate la sostituzione dei portoni di ingresso non è considerata rilevante per il raggiungimento di vantaggi ambientali. L’unico strumento a disposizione del contribuente che intende beneficiare dello sconto Irpef è quello di dimostrare che il portone consente di conseguire gli indici di risparmio energetico richiesti dalla legge. Contribuendo all’eco-efficienza dell’edificio

Fonte:Donnegeometra