E’ gia’ all’esame del giudice dell’udienza preliminare Luciano Imperiali la posizione dell’ immobiliare G. P. nonche’ di A. e M. S. e di A. A. imputati nell’inchiesta sulla truffa compiuta in danno della Spa attraverso la vendita di un che si trova in via Pinciana.

truffatoto

L’immobile di proprieta’ della ‘Borghese’, costituita nel procedimento come parte offesa con l’assistenza dell’avv. Cesare Piraino, e’ stato venduto secondo l’accusa dai 4 imputati ad un prezzo di 4 mln e mezzo di euro alla ‘Immobiliare Marinelli’ benche’ avesse un valore commerciale molto piu’ alto.La scoperta pero’ del raggiro ha creato guai anche alla M.che ora sta cercando di recuperare i capitali investiti. A conclusione dell’indagine svolta dal pubblico ministero Mario Dovinola, la Procura della Repubblica ha chiesto il giudizio immediato nei confronti di P. e degli altri 3 per i reati di truffa e ricettazione. Ma gli S. chiedono di essere processati con il patteggiamento mentre P. e A. chiedono il giudizio abbreviato.

Sara’ il giudice Imperiali l’11 febbraio prossimo a decidere sulle istanze.

Fonte: libero-news