A  Milano i prezzi delle case sono scesi del 2,1% nel corso del 2008. E’ quanto rileva l’ultima analisi dei prezzi condotta dall’ufficio studi di idealista.it sulla base di un campione composto da 2.396 immobili in vendita in città. Se a dicembre del 2007 comprare casa sotto la madonnina costava 3.604 euro/m2, nello stesso mese dello scorso anno, il prezzo medio del mattone si è attestato a 3.529 euro/m2, con una differenza di 75 euro/m2. c

italia_citta

Cinque quartieri sui 12 monitorati nel corso di quest’anno hanno resistito alla tendenza a ribasso dei prezzi. Solo città studi- (3,6%; 3.368 euro/m2) ha fatto registrare un aumento delle quotazioni al di sopra del tasso d’inflazione annuo (3,3% secondo l’). Di rilievo l’incremento registrato da porta vittoria (3,1%; 4.087 euro/m2), trascurabili i progressi di greco-turro (1,8%; 3.059 euro/m2), chiesa rossa-gratosoglio (0,6%; 3.045 euro/m2), famagosta-barona (0,3%; 3.228 euro/m2). primi segnali di stanchezza per quartieri come garibaldi- (-0,2%; 4.697), fiera-de angeli (-1,7%; 4.534 euro/m2) e navigli-bocconi (-3,5%; 4.586 euro/m2), target di elezione della classe media. ma la tendenza a ribasso dei prezzi ha registrato una frenata nell¿ultimo trimestre dell¿anno dopo 3 trimestri consecutivi con il segno meno. i valori degli immobili sono tornati a crescere (+1,1%) anche se al di sotto del 2,2% del tasso d¿inflazione registrato a dicembre dall’istat

ancora un trimestre con il segno meno per torino, dove il prezzo delle case registra una ulteriore flessione dello 0,6% rispetto a tre mesi fa. ora acquistare casa sotto la Mole costa in media 2.260 euro/m2 contro i 2.273 euro/m2 di ottobre. si tratta di una flessione nel complesso contenuta, che tuttavia conferma la tendenza a ribasso dei prezzi delle case in città, calati del 2,2% nel corso del 2008.

Fonte: Idealista