Anche i ricchi piangono… ma è pur vero che esiste l’eccezione alla regola, soprattutto quando si parla di immobili di lusso, vale a dire quelli che costano in media tra gli 8mila e i 14mila euro al metro quadrato. E così, mentre si contano ancora i danni causati dallo spaventoso tsunami che si è abbattutati sul mercato immobiliare – facendo scoppiare la tanto temuta bolla – va anche sottolineato come il segmento degli immobili di pregio non sembra attraversare nessuna crisi.

alg_yh_luxury

A certificarlo è il report pubblicato dall’Ufficio Studi di che ha analizzato questa tipologia di mercato sia a Roma che a Milano. L’analisi mostra che nel primo semestre 2008 le abitazioni di lusso sono risultate del tutto insensibili alle contrazioni registrate dal comporto residenziale per una ragione molto chiara: hanno poco a che fare con i mutui subprime. Gli acquirenti che possono permettersi una residenza da 7,7 milioni di euro nel quadrilatero della moda a Milano o da 12 milioni di euro nel centro storico di Roma non fanno sicuramente affidamento sulla richiesta di accensione di un mutuo per comprare casa.

Va comunque detto che il valore di questi immobili di altissimo livelle regge anche perché l’offerta è comunque bassa: chi possiede un immobile di questo genere difficilmente è disposto a cederlo. Inoltre, le compravendite riguardano spesso soluzioni ereditate oppure da alienare in seguito al trasferimento dei proprietari in altre città.

Il rapporto mostra, altresì, che i clienti alla ricerca di case di lusso sono molto esigenti e, nella stragrande maggioranza dei casi, cercano casa per sostituzione. Non hanno, quindi, alcuna fretta di comperare e sono disposti a cambiare solo se effettivamente vanno a stare meglio.

Sono, quindi, i dettagli a fare la differenza. Chi cerca tipologie di pregio predilige soprattutto quelle posizionate ai piani alti, luminose, dotate di terrazzo quando possibile, con ampi spazi di rappresentanza, doppi servizi, box o posto auto. È ben considerata la presenza di soffitti a volta, cassettoni, affreschi e viste panoramiche. Quanto allo stato di conservazione si preferiscono le tipologie da ristrutturare, perché consentono una maggiore personalizzazione.

Fondamentale anche il palazzo in cui si va a vivere: deve presentarsi in ottime condizioni, meglio se posizionato su strade tranquille e lontane dal traffico.

L’Ufficio studi di Tecnocasa indica anche le zone preferite a Roma e Milano per le compravendite di prestigio.

Nella Capitale si preferisce il cuore storico della città, come , piazza di Trevi e . Mentre all’ombra della Madonnina ci si orienta soprattutto sulle zone centrali tra cui via Manzoni, via Amedei, piazza Borromeo, piazza Della Scala, piazza Belgioioso, dove ci sono palazzi storici della metà del XIX secolo.

I prezzi contano poco: a Milano ci si aggira intorno a 8mila euro al metro quadrato con punte di richiesta intorno a 10mila euro, mentre a Roma si parte dai 13mila euro a metro quadrato per raggiungere i 16-18 mila euro a Piazza di Spagna.

Fonte:Donnegeometra