la casa è un che si rivaluta nel tempo. Lo rivela uno studio condotto da sui dati dell’ufficio studi relativi ai valori immobiliari dal 1984 ad oggi. In 25 anni i valori immobiliari si sono triplicati passando attraverso fasi di crescita (1992, quando i valori degli immobili salirono più del 15% in un anno) e di decrescita (-16,2% nel 1993).

casa-soldi

Tuttavia per un investimento profittevole nel mattone bisogna comprare al momento giusto. Chi ha comprato nel 1996, ad esempio, ha messo a segno una rivalutazione del 56,5% sull’ (4 punti e mezzo l’anno), al contrario, chi ha comprato ai massimi del 1992 deve registrare una perdita del 6,1. Ma si tratta dell’unico dato negativo emerso da un’analisi in cui a prevalere è il segno più e gli immobili si rivalutano con un passo più veloce del tasso d’inflazione.

Fonte:Idealista