A maggio molti giovani convoleranno a , ma molti di loro incontreranno non poche difficoltà per costruire il loro nido d’amore. E’ quanto emerge da un’indagine di .it, sito leader del settore, che ha raccolto le risposte di oltre 15.000 coppie fra i 18 e i 28 anni che hanno cercato la loro nuova casa sui portali del Gruppo e i risultati sono stati, per molti versi, sorprendenti.

progetto-casa

I giovani sono orientati alle grandi città e ben il 78% di loro ha limitato la propria ricerca di casa al centro città o alla primissima periferia. Il costo degli immobili, però, rimane un grande ostacolo per la scelta delle giovani coppie e, data anche la difficoltà ad accedere al , l’affitto resta la soluzione più praticata (55% delle richieste) e, nel 17% dei casi, si è persino costretti a rimandare la .

Ma come si comporta quel 38% di giovani coppie che decide di acquistare la casa? Secondo i dati raccolti da Immobiliare.it, appena il 15% comprerà una casa nuova e ben il 55% si accontenterà di una soluzione ”in buone condizioni”. Secondo Carlo Giordano, amministratore delegato di Gruppo Immobiliare.it, ”il prezzo rimane il punto determinante nella scelta della casa. Tipicamente – spiega – la nuova coppia deve ricorrere all’aiuto dei genitori e quindi il suo budget diventa strutturalmente limitato; specie se si considera che moltissimi hanno contratti di lavoro precari e, comunque, i primi salari sono ancora limitati per l’accesso al mutuo”.

Se si va a indagare sul prezzo e il taglio degli immobili acquistati dalle giovani coppie, si scopre che in tutto il territorio il taglio preferito è il bilocale (47%) seguito dal trilocale (34%) anche se le metrature richieste cambiano: 60-80 mq al Centro Nord e 70-100 mq al Sud. Se al Nord e al Centro Italia il costo che le giovani coppie possono permettersi oscilla fra i 130.000 e i 175.000 euro, al Sud si è disposti a spendere decisamente meno (95.000-120.000 euro le cifre).

Fonte: Adnkronos