Il contesto macroeconomico incerto rende difficile effettuare delle stime ma i prezzi nelle grandi città nel 2012 potranno avere un’oscillazione compresa tra -2% e 0%.

In questi giorni abbiamo parlato in maniera approfondita del . La domanda di tutti è: come sarà questo 2012? In base ai nuovi dati (fonte Tecnocasa) raccolti sull’andamento del dell’anno 2011 si rivedono ancora al ribasso le previsioni per il 2012.

Casa a BerlinoComprate un appartamento a Berlin al prezzo di un’auto. Oggiwww.frontlineberlin.com

Il contesto macroeconomico incerto rende difficile effettuare delle stime ma si ritiene che i prezzi nelle grandi città nel 2012 potranno avere un’oscillazione compresa tra -2% e 0%. Le dinamiche di queste realtà potrebbero essere migliori rispetto a quelle che si registreranno nelle realtà dell’hinterland, così come quelle del Nord e del Centro Italia rispetto al Sud Italia.

Per restituire vitalità al mercato immobiliare diventa sempre più importante un’attenta analisi della capacità di spesa dei potenziali acquirenti e una in linea con il reale valore dell’immobile, aspetti fondamentali per orientare il potenziale nella determinazione del prezzo della richiesta, così da colmare il gap esistente tra domanda e offerta.

Inoltre, secondo gli operatori del Gruppo Tecnocasa nei prossimi mesi si potrebbero riscontrare ancora difficoltà legate al mantenimento del posto di lavoro, alla capacità di risparmio e soprattutto all’accesso al credito, elemento quest’ultimo che rappresenta un nodo cruciale per restituire fiducia alle famiglie italiane che, anche in questi mesi incerti, non hanno mai rinunciato al progetto di acquistare casa per la prima volta o di migliorare quella di proprietà.

Fonte: mutui.blogosfere.it