Cambiano ancora le norme sull’ Imu, infatti negli ultimi giorni, le notizie sono sempre poco complete, in quanto le modifiche al decreto sono ancora in corso. Le ultime riguardano sempre il pagamento. I cittadini infatti,  potranno scegliere se pagare la tassa in due o tre rate.

Lo prevede un sub emendamento al decreto legge di semplificazione fiscale, approvato dalla commissione finanze della Camera. Secondo questa novità introdotta nel decreto,  il contribuente entro il 16 giugno 2012, scadenza della prima rata, potrà decidere se pagare il 33%, e avere altre due rate (a settembre e dicembre), oppure pagare il 50% e avere una seconda e ultima rata a dicembre.

La novità riguarda solo l’ Imu sulla e sulle pertinenze. L’ Imu potrà essere pagata anche mediante bollettino postale e non solo attraverso l’F24, ma solo dal 1 dicembre 2012.

I inoltre,  potranno agevolare, come una abitazione principale, la casa posseduta da cittadini italiani non residenti nel territorio italiano, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata. Il testo in Commissione prevede anche che nel caso di separazione o divorzio che  l’ spetti al coniuge che abita la casa e dà la possibilità di versare tramite bollettino postale.

 

Fonte: migliormutuo-migliorprestito.com