Dal 22 al 26 ottobre, la Settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro 2012 evidenzierà il ruolo della leadership aziendale abbinata alla partecipazione attiva dei lavoratori nel garantire che i luoghi di siano sicuri, salubri e produttivi. Organizzata dall’Agenzia europea per la sicurezza e salute sul lavoro (Eu-Osha) e dai suoi partner, la settimana prevede eventi programmati in tutta a sostegno della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri dal titolo “Lavoriamo insieme per la prevenzione dei rischi”.“Recentemente, un ottimo esempio di come le cose possono andare bene quando datori di lavoro e dipendenti cooperano – ha spiegato Christa Sedlatschek, direttore dell’eu-Osha – è stata la costruzione del Parco Olimpico di Londra 2012, il più grande di infrastrutture in Europa, con circa 36.000 dipendenti. Non ci sono stati incidenti mortali, la prima volta in assoluto per uno stadio olimpico, grazie a una forte leadership, linee di comunicazione chiare e all’impegno del personale e dei partner per la salute e la sicurezza”.

Per sostenere la campagna, Eu-Osha ha elaborato due guide pratiche. La prima, “Leadership aziendale in materia di – Guida pratica” fornisce agli imprenditori informazioni pratiche sul modo in cui la salute e la sicurezza possono essere migliorate attraverso una leadership efficace, il coinvolgimento dei lavoratori e una continua attività di valutazione e riesame.

La seconda guida, “La partecipazione dei lavoratori nell’ambito della sicurezza e della salute sul lavoro” evidenzia come i lavoratori possono usare la loro conoscenza per interagire attivamente con la dirigenza al fine di migliorare la sicurezza e la salute sul lavoro. Descrive i ruoli, le responsabilità e gli obblighi legali dei lavoratori, dei loro rappresentanti e dei datori di lavoro. Le guide contengono anche utili liste di controllo per datori di lavoro, lavoratori e loro rappresentanti.

 

Fonte: tecnici.it