L’industria europea del laterizio sta attraversando un momento particolarmente difficile, strettamente correlato al calo del mercato dell’edilizia in tutti i principali paesi europei. Viceversa esistono diverse aree nel panorama mondiale (dalla Russia, all’America latina, al Nord Africa, al Medio-Estremo Oriente) nelle quali le industrie locali del laterizio stanno procedendo a importanti investimenti per rispondere più adeguatamente all’aumento della domanda di materiali da costruzione nei rispettivi mercati. Una situazione quindi molto variegata, non sempre ben conosciuta dagli operatori del settore, che va analizzata anche alla luce degli scenari e trend dell’edilizia mondiale.

E’ questo l’obiettivo che si pone il presente , organizzato da ACIMAC e ANDIL nell’ambito di Claytech, la sezione di Tecnargilla 2012 dedicata alle per il laterizio.

Primari esperti e produttori internazionali di laterizio si confronteranno sul tema per contribuire a fornire utili chiavi di lettura alla situazione internazionale di un comparto che è tuttora strategico in tutte le economie mondiali.

Il laterzio

Le tamponature esterne antiespulsione sono utilizzate nella progettazione sismica. Il blocco ad incastro è caratterizzato da due fori di presa che all’occorrenza, rompendo le cartelle esterne preincise, possono ospitare l’armatura verticale.

Una tendenza in via di diffusione consiste nell’impiegare la armata portante per la costruzione di edifici monopiano alti, destinati ad un uso commerciale o industriale. Infatti, se paragonata ad altri sistemi strutturali, come le strutture a telaio, la parete in assicura condizioni termo-igrometriche degli ambienti interni facilmente controllabili, risultando preferibile nell’industria alimentare e in costruzioni di servizio quali palestre.

 

Fonte: cisedil.it  laterizio.it