L’avvento di internet ha cambiato il ruolo e le modalità di lavoro dell’. I nostri esperti dell’associazione italiana di ci presentano un quadro della situazione.

Prima di internet i clienti erano costretti a venire in ufficio, adesso vengono in ufficio o chiamano solo dopo che hanno visto qualcosa on-line. L’ agenzia ha perso il contatto diretto con il cliente e home staging è un’opportunità sia per l’agenzia che per il cliente. Gli agenti devono reinventare “l’agenzia”, e devono creare nuovi argomenti  e nuovi servizi.Per aiutare gli agenti a riportare i clienti in ufficio, staged homes ha sviluppato “porte aperte agenzie”. L’obiettivo è dare un migliore servizio alla clientela delle agenzie organizzando incontri con  professionisti che posso dare validi consigli e informazioni per aiutarli a vendere o affittare al meglio i loro immobili.

Uno dei primi successi di “porte aperte agenzie” curato da staged homes è stato nell’agenzia grimaldi a monte argentario. Giovedì 19 luglio grimaldi argentario ha aperto il proprio programma di incontri con una presentazione sull’home staging. più di 50 clienti sono stati invitati a partecipare alla presentazione dell’associazione italiana home stager “staged homes”.

Antonello Careddu, titolare dell’agenzia monte argentario, ha detto: “dopo aver frequentato il corso di staged homes a napoli, ho capito subito come i miei clienti potessero beneficiare dell’home staging. volevo introdurre nuovi argomenti che potessero creare il  “wow factor”. Così, mi sono associato a staged homes l’associazione italiana home stager, e l’associazione mi ha fornito di tutto il supporto necessario per organizzare l’evento: e-mail, invito per i clienti, marketing boards, presentazioni etc. E’ stato bello vedere l’ufficio pieno di clienti che discutevano a proposito dei vantaggi dell’home staging e su come superare la del mercato immobiliare”.

Rodolfo Pegan – home stager associato: “durante la serata l’agenzia era piena di persone mentre l’agenzia immobiliare a fianco aveva già chiuso –  la presentazione dell’ home staging ha stimolato i clienti a riflettere su come poter presentare al meglio la propria casa”.

Amy Lentini,  presidente dell’associazione italiana home stager ha detto: “ad inizio serata, i clienti presenti all’incontro erano convinti che le proprie case fossero già perfette senza l’aiuto di un home stager, solamente dopo aver visto le presentazioni con le foto prima e dopo, si sono resi conto di quanto in realtà le proprie case fossero buie e disordinate; realizzando di aver appreso qualcosa di nuovo”

L’home staging, come provato negli Usa da oltre 30 anni, non è complicato, costoso o difficile e sta attirando l’attenzione di tutti. L’home staging valorizza l’immobile, migliorandone l’immagine senza interventi strutturali o costi eccessivi.

In un periodo in cui proprietari e costruttori reagiscono proponendo offerte di ogni genere (l’ pagato per cinque anni, sconti sulle bollette, arredamento gratuito); sarebbe più opportuno praticare le tecniche di home staging

l’associazione italiana home stager organizza eventi  come “porte aperte agenzie” per “riportare gente in ufficio”. Non perdere l’occasione di essere il primo della tua zona, a proporre l’home staging o ad organizzare un evento “porte aperte agenzie” nel tuo ufficio.

Ora ci sono corsi specifici per gli agenti immobiliari. Workshp basic agenti immobiliari: mezza giornata per imparare come integrare home staging nella gamma dei vostri sevizi.

Per seguire un corso, sapere come associarsi, scoprire tutti i vantaggi di essere associato, e organizzare l’evento porte aperte agenzie,  visitate www.stagedhomes.it, oppure scrivete ad info@stagedhomes.it

 

Fonte: idealista.it