Da gennaio 2013 il redditometro entrerà nella vita degli italiani, mettendo a confronto redditi dichiarati e spese sostenute. l’agenzia delle entrate ha messo a disposizione il redditest online, per cominciare a prepararsi al grande fratello fiscale. noi di idealista lo abbiamo provato: ecco quali informazioni sulle spese per la casa bisogna inserirel’agenzia delle entrate consiglia di fare il redditest una volta riuniti i seguenti dati:

per le abitazioni: dati dell’ principale, delle altre abitazioni e delle spese sostenute per mantenerle

il capitolo abitazioni, a sua volta si divide in:

1. in proprietà

2. abitazione secondaria in proprietà

per entrambe le sezioni bisogna indicare: tipologia catastale dell’abitazione, comune, superficie, % possesso

successivamente vanno indicate le spese dell’abitazione
–   
–    manutenzione straordinaria
–    agente immobiliare per l’acquisto
–    collaboratori domestici

le spese per le utenze
–    luce
–    gas
–    telefonia fissa e mobile

le spese per acquisti

–    elettrodomestici
–    arredi
–    oggetti d’arte o antiquariato

3. abitazione in affitto

spese per il canone annuale

oltre al capitolo abitazioni bisognerà dichiarare:

mezzi di trasporto – dati di tutti i mezzi di trasporto utilizzati nell’anno e delle relative spese di assicurazione

assicurazioni e contributi – spese per le altre assicurazioni (escluse quelle per i mezzi di trasporto) e per i contributi;

istruzione – spese per l’istruzione;

tempo libero e cura della persona – spese per attività ricreative, vacanze e cura della persona;

spese varie – spese sanitarie, animali domestici, apparecchiature elettroniche, gioielli e preziosi, assegni corrisposti all’ex coniuge, restituzione prestiti;

investimenti e disinvestimenti – investimenti/disinvestimenti avvenuti nell’anno e nel biennio precedente

 

Fonte: idealista.it