zoom_7106L’architettura sostenibile, tra innovazioni e sfide, sarà al centro della sesta edizione di Expoedilizia, di settore in programma alla Fiera di Roma dal 21 al 24 marzo. Tra i temi al centro della rassegna capitolina il recupero artistico e urbano, la sostenibilità degli edifici in chiave mediterranea, risparmio ed efficienza energetica e sicurezza nei cantieri. Il tutto all’interno di un’agenda che prevede, oltre alla parte strettamente espositiva, diverse sessioni di formazione, eventi e iniziative ad hoc.Il costruire sostenibile, infatti, sarà al centro di iniziative speciale e convegni grazie anche alla collaborazione di associazioni come Green Building Council Italia che curerà la Piazza della Sostenibilità dove esponenti del network internazionale di GBC faranno il punto su cosa accande nel settore edile in altri Paesi del mondo. E proprio GBC organizzerà il convegno d’apertura  “Italia, Europa: la riqualificazione edilizia e urbana per il rilancio della filiera” dedicato al rilancio della competitività italiana a partire dalle direttive europee che impongono il raggiungimento degli obiettivi del 20-20-20 a cui parteciperanno Nomisma e la Banca Europea per gli Investimenti.

E poi ancora incontri. dibattiti, seminari e workshop dedicati al ruolo della attraverso le esperienze positive di una realtà imprenditoriali leader nel settore. Inoltre Expoedilizia quest’anno ospiterà anche Biosphera, il prototipo itinerante di casa passiva progettato e realizzato da ZEPHIR, Zero Energy and Passivhaus Institute for Research, per promuovere la sensibilizzazione sul tema di efficienza energetica, sostenibilità e comfort abitativo.

Sull’onda del successo della scorsa edizione di Expoedilizia, si ripete l’appuntamento con la sicurezza in cantiere tra momenti teorico-formativi e pratici per l’aggiornamento di ingegneri, architetti e geometri e ampio spazio per le tecniche del costruire all’interno del programma di convegni in cui si parlerà di consolidamento dei terreni, smaltimento dei materiali da cantiere, prevenzione del rischio sismico. Spazio anche momenti formativi sull’uso della fotografia nell’architettura con PhotoARCHITETTI che organizzerà incontri focalizzati sui temi del restauro, della e del colore nel patrimonio architettonico.

Tra le edizioni di quest’anno figura anche HOME STAGING, appuntamento per promuovere la vendita o l’affitto degli immobili tramite la formazione di architetti e per costruire business riducendo al minimo gli investimenti di partenza. Dalla collaborazione fra Istituto Italiano design ed Expoedilizia, infine, nasce un nuovo progetto per il design di riciclo, “Impressioni Superficiali”: quando lo scarto diventa materia”. A partire dai campioni di scarti e semilavorati inviati dalle aziende che hanno aderito al progetto, gli studenti hanno cercato di avere uno sguardo creativo, dando loro nuova vita sia attraverso prodotti che rimangono all’interno della categoria merceologica sia individuando nuove identità dei materiali e nuove opportunità di mercato.

 

Fonte: ilghirlandaio.com