L’, secondo le dichiarazioni del Ministro dell’ Vittorio Grilli alla conferenza stampa dopo l’ultimo consigli dei Ministri, non può essere modificata in quanto non sarebbe possibile raggiungere il pareggio del bilancio.

Difatti nel 2012 l’Imu ha assicurato un gettito di circa 24 miliardi di Euro, suscitando però molte polemiche tra i diversi schieramenti politi, anche in occasione dell’ultima campagna elettorale, che ha portato a vari impegni sulla modifica e revisione dell’Imu.

Attualmente, come spiegato dal Presidente del Consiglio dimissionario , una previsione in tal senso creerebbe una serie di difficoltà, in quanto le previsioni sul Documento di economia e finanza sono basate su un assetto costante e una legislazione senza variazioni, rispettando il bilancio fino al 2014.

La reazione della Confedilizia è stata abbastanza dura, considerando l’Imu come una causa dell’aggravio sullo stallo delle nuove costruzioni e da tempo ne chiedono la revisione. Infatti, secondo il presidente Corrado Sforza Fogliani, il è allo stremo.