Il redditometro è lo strumento introdotto per la lotta all’evasione fiscale, che permette di ricostruire un reddito presunto sulla base delle spese sostenute dal contribuente. A seguito di un accertamento di una palese incongruenza, cioè quando vi è uno scostamento superiore al 20% tra reddito dichiarato e reddito presunto, scattano i controlli fiscali.