Osservatorio Mutui

La crisi del mattone e le banche in Italia

Fin’ora siamo stati abituati a pensare che l¡esposizione finanziaria delle banche spagnole rispetto al mattone non avesse uguali da noi. Eppure, secondo un recente studio  di settore proveniente dagli usa, l’esposizione delle nostre banche sul settore immobiliare non ha nulla di invidiabile e l’Italia potrebbe essere travolta da una tormenta immobiliare.

Mercato Immobiliare Italiano

A differenza di tanti altri Paesi in Italia non c’è stato lo scoppio di una bolla immobiliare. Il crollo dei prezzi allora è solo rinviato? Ebbene, secondo l’Associazione dei costruttori Ance sul mercato immobiliare italiano, ed in particolare nel segmento residenziale, non ci sono segnali di bolla in quanto negli ultimi dieci anni in Italia c’è stato un aumento numerico dei nuclei familiari.

Immobili: mutui più bassi

I prezzi delle case sono scesi, ma devono farlo molto di più se l’offerta di chi vende vuole incontrare la domanda di chi compra, ormai soffocata dalla crisi e dalla stretta del credito.

Crisi Immobiliare…colpa delle banche?

L’attuale continuo ribasso del settore immobiliare – e per certi versi dell’economia generale – è aggravato dalla mancanza di domanda e offerta di credito; le banche sono ancora dubbiose a concedere prestiti mentre la fiducia dei consumatori è debole. Questa settimana vengono pubblicati due dati importanti che serviranno a chiarire le più recenti condizioni del prestito. Martedì 25 settembre usciranno i dati della BBA relativi alle statistiche del prestito di agosto, che indicheranno il prestito al settore immobiliare e al settore delle costruzioni e le approvazioni per l’acquisto di immobili.

Mercato Immobiliare: affitti e mutui

Non siamo ai livelli della Grecia, in cui una cinquantina d’isolette saranno date in affitto per 50 anni al fine di promuovere il business turistico e animare così la derelitta economia ellenica, ma anche da noi il forte vento della crisi si fa sentire.

Crisi nel settore immobiliare

A) Minor gettito fiscale (particolarmente dell’Iva): i dati positivi recentemente diffusi si spiegano solo considerando il surplus di entrate fiscali derivante dalla prima rata dell’IMU,senza la quale il saldo risulterebbe comunque in diminuzione.

Mutuo 2012 in forte crollo

Decisa flessione del mercato del credito alle famiglie nel 2011 e nei primi tre mesi dell’anno: calano le erogazioni di mutui immobiliari per acquisto di abitazioni (-47% nel primo trimestre 2012) e diminuiscono le erogazioni di credito al consumo (-2,2% nel 2011 e -11% nei primi tre mesi del 2012). E’ quanto emerge dalla trentaduesima edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, Crif e Prometeia.

Le autorità californiane interverrano per modificare i mutui…

Diverse autorità locali californiane potrebbero intervenire in soccorso delle famiglie che si trovano a pagare mutui per un importo superiore rispetto a quello che, dopo lo scoppio della bolla immobiliare, è il valore effettivo della propria abitazione…

Assicurazioni mutui: novità 2012

Novità in arrivo sulle assicurazioni mutui: dal primo luglio 2012, infatti, banche e intermediari assicurativi saranno obbligati a sottoporre al cliente almeno due preventivi di altrettanti gruppi assicurativi.

Le compravendite residenziali

Dall’analisi dei dati di CRIF Valutazione Immobili, delle informazioni registrate in EURISC (il sistema di informazioni creditizie gestito da CRIF) e delle rilevazioni dell’Agenzia del Territorio, con riferimento al mercato immobiliare italiano oggetto di garanzia ipotecaria, nel quarto trimestre 2011 si evidenzia un lieve aumento dei volumi di compravendite residenziali (+0,6%) rispetto al corrispondente periodo 2010.