Le verifiche saranno effettuate prioritariamente per gli impianti termici non autocertificati e su quelli non ancora inseriti nel “catasto degli impianti” realizzato dalla società Sevas, che gestisce il servizio pubblico nella provincia di Lucca (tranne che nei comuni di Lucca e Viareggio).

caldaia

Nei mesi scorsi, infatti, si è concluso il regime di proroga della “vecchia” normativa ed è entrata in vigore la Legge 192/2005 che ha parzialmente rimodulato il metodo dei controlli.