abuso edilizio

Vincoli e permessi edilizi

– Triscina di Selinunte come la Valle dei Templi. La prima è una frazione di Castelvetrano, fatta di 5mila unità immobiliari, tutte abusive. Con le meravigliose rovine di Selinunte ad un passo. La seconda l’improvvida location sulla quale l’ex sindaco, come ha certificato la Corte dei Conti, ha perpetuato un incredibile scempio. Omettendo, ed in alcuni casi ostacolando, la lotta all’abusivismo edilizio.

Sottotetti come abitazioni: 2 indagati per abuso edilizio

Sigilli a sei sottotetti al Cervaiolo venduti come abitazioni. I locali, che si trovano nello stesso immobile, venivano utilizzati dai turisti che li avevano acquistati come case delle vacanze. A muoversi con un’inchiesta è stato il sostituto procuratore della Repubblica, dottor Federico Manotti, che ha indagato per abuso edilizio il responsabile della ditta che ha costruito gli immobili e il progettista.

Secondo il magistrato i locali sarebbero sati predisposti fin dalla costruzione come mansarde abitabili. Ma quelli sequestrati ieri mattina su richiesta del sostituto Manotti, accolta dal Gip Sgambati, sarebbero solo la punta di un iceberg, le prime di una serie. Quella dei sottotetti è una questione di cui si parla da tempo.

Art. 36 del DPR 380/2001 (TU dell’edilizia)

Con la recente sentenza n. 4838 del 17.9.2007 il Consiglio di Stato ha chiarito quale sia la corretta interpretazione dell’art. 36 del DPR 380/2001 (TU dell’edilizia),  

abuso-edilizio.jpg

relativo all’accertamento di conformità, ed alla conseguente possibilità di ottenere il permesso di costruire in sanatoria, di interventi realizzati in assenza di permesso o in difformità dallo stesso, ma conformi alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente.