Non emerge nulla di confortante dall’ultimo bollettino pubblicato dall’abi, l’associazione bancaria italiana, che prende il polso alla situazione dei mutui in italia. il primo allarme riguarda i tassi di interesse che a giugno hanno raggiunto in media il 5,85%, vale a dire il livello più alto dall’agosto 2002.

abi

Logicamente, all’aumento dei tassi corrisponde una frenata delle richieste di finanziamento: nei primi cinque mesi del 2008 sono stati aperti mutui per un totale di 18,5 miliardi di euro, mentre nello stesso periodo dell’anno scorso la cifra ammontava a 21 miliardi.