Agenzia Entrate

Agenzia delle Entrate: mutui e compravendite

Sono previste dall’Agenzia delle entrate, detrazioni degli interessi sui mutui nei casi di contratto cointestato o in caso di variazione di residenza.

Detrazione 55% – Agenzia delle Entrate la guida aggiornata

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la nuova guida “Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico”.
Il vademecum predisposto dall’amministrazione fiscale sulla Detrazione Irpef del 55% delle spese sostenute per la riqualificazione energetica degli edifici è stato aggiornato con le novità introdotte dal D.L. 185/2008 e, più recentemente, dal D.M. 6 agosto 2009, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 26 settembre scorso.

agenzia-entrate1
Ricordiamo, infine, che la recente modifica del comma 24 dell’art. 1 della Legge Finanziaria 2008 ha soppresso l’obbligo di redazione dell’attestato di certificazione energetica per usufruire delle detrazioni del 55% “per interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione”.

Il Bonus del 55% per la sostituzione dei portoni d’ingresso

Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate 475/E del 9 dicembre 2008

l bonus del 55% previsto per gli interventi di risparmio energetico sugli edifici non si applica alla sostituzione dei portoni di ingresso, anche se il fornitore rilascia una dichiarazione scritta che ne attesta la trasmittanza termica.

Per beneficiare della detrazione, prevista dalla Legge Finanziaria 2007, è necessaria una ulteriore certificazione secondo la quale il portone da sostituire presenta le caratteristiche proprie di una finestra. Si è pronunciata in tal senso l’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 475/E del 9 dicembre scorso.

Successioni, donazioni, atti a titolo gratuito e costituzione di vincolo di destinazione

In data 22 gennaio 2008 l’Agenzia delle Entrate ha rilasciato la Circolare 3/E. Detta Circolare fornisce precise indicazioni in merito all’istituto del coacervo, ossia alle donazioni effettuate in vita dal de cuius.

successione.jpg

In particolare viene chiarito che devono essere considerate nel coacervo anche le donazioni nel periodo dal 26 ottobre 2001 al 28 novembre 2006 (periodo nel quale non si applicava l’imposta di successione). Il testo della Circolare è visionabile sul sito www.agenziaentrate.it.