Dario Franceschini boccia senza appello il piano straordinario del governo per l’edilizia, sostenendo che avrà come unico risultato quello di «cementificare» il Paese. E la reazione della maggioranza non si fa attendere, con il portavoce del premier Paolo Bonaiuti che accusa il leader del Partito Democratico di trascinare l’opposizione sulle posizioni della «sinistra del “no”».

mappa-toscanaE mentre maggioranza e opposizione si scontrano sul tema, dall’Udc arriva un’apertura, pur se cauta, all’i dea del governo. Franceschini riconosce l’esigenza di far ripartire l’economia ed in particolare il settore dell’edilizia, ma aggiunge che il piano annunciato dal governo «è assolutamente uno sbaglio», perché è «una specie di cementificazione dell’Italia» ed è anche «un po’ campato sulla luna».