argentario

Task force del procuratore contro gli abusi edilizi

Furbetti del mattone tremate. Nei paradisi della Maremma, tra ville a picco sul mare ed esclusivi angoli da cartolina, è stata dichiarata guerra all’abusivismo edilizio. A scendere in campo il nuovo procuratore capo di Grosseto Francesco Verusio che sta ultimando una task force di agenti speciali e specializzati che avranno il compito di scovare le irregolarità compiute negli ultimi anni in tutta la provincia.

sigillo-cantiere

«Fino ad oggi – spiega Verusio, arrivato a Grosseto a dicembre – c’è stato un controllo parziale su questi reati. Eppure la Maremma è un territorio così bello che purtroppo si presta a reati ambientali, in particolare nelle zone di Follonica, Orbetello, Argentario e Castiglione della Pescaia. Il messaggio che vorrei far passare è quello che da ora in avanti ci saranno maggiori verifiche».

Casa sequestrata e divieto di tornare all’Argentario

L’Argentario sceglie la linea dura contro gli abusi edilizi. I carabinieri hanno ottenuto dal Tribunale il divieto di ingresso nel territorio del Comune di una signora di Roma, proprietaria di un’abitazione in costruzione dove sono state riscontrate gravi irregolarittà. 

ruspa.JPG

Fino alla fine delle indagini dovrà dire addio al mare dell’Argentario. Il geometra che le seguiva i lavori di costruzione della villa è stato invece sospeso dall’esercizio della professione per sei mesi.