Cassazione civile., sez. II, Sentenza n. 2760 del 05 febbraio 2008
L’esistenza di un condominio «di fatto» tra assegnatari di case di abitazione, realizzate dall’I.A.C.P. (Istituto Autonomo Case Popolari), non determina nei singoli partecipanti l’obbligo del versamento dei contributi condominiali ai sensi dell’art. 1123 c.c.

condominio

in quanto, la gestione autonoma delle parti comuni dell’edificio è legittimamente esercitata, ai sensi dell’art. 24 del D.P.R. n. 1035 del 1972, solo se preventivamente autorizzata dall’Ente a seguito di apposita richiesta formulata dal sessanta per cento degli assegnatari.