bando di concorso

Nuovo disegno di legge per adeguare la qualità architettonica italiana agli standard europei

Il Consiglio dei Ministri dello scorso 11 luglio ha approvato in via preliminare un disegno di legge sulla qualità architettonica, urbanistica, degli spazi urbani e del territorio, con nuove misure per i vari ambiti di intervento. Il provvedimento era stato approvato dal pre consiglio dei ministri di martedì 8 luglio su proposta del ministro Sandro Bondi, il quale aveva annunciato la presentazione del disegno di legge in occasione del XXIII Congresso mondiale di Architettura a Torino.

foto-architettura_h_003

In particolare, il provvedimento prevede la promozione dei concorsi di architettura, premi ai giovani professionisti che partecipano a tali concorsi, obbligo delle amministrazioni pubbliche di destinare il 2% della spesa per nuovi edifici – di importo superiore a un milione di euro – all’inserimento di opere d’arte, piano triennale per la qualità architettonica.

Contributi per l’integrazione del canone di locazione dal Comune di Carrara

L’Amministrazione Comunale -Assessorato alle Politiche Sociali, del Lavoro e Abitative- concede, a chi sia in possesso di particolari requisiti, contributi per l’integrazione del canone di locazione. Il contributo è a favore di cittadini residenti nel Comune che, avendone diritto, presentano la domanda secondo le modalità indicate dal bando di concorso.

carrara

Infatti, per ottenere il beneficio economico occorre presentare domanda entro il 28 giugno p.v.. La domanda, da presentare su appositi moduli prestampati, è reperibile presso l´Ufficio Alloggi e l´Ufficio per le relazioni con il pubblico

Erp: Bando di concorso per cambi di alloggio all’interno del Comune di Carrara

Il bando di concorso promuove la mobilità nel patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica attraverso il cambio degli alloggi, l’utilizzazione di quelli di risulta e l’attribuzione di un’aliquota del 10% di quelli di nuova costruzione.

casa3

Possono concorrere i cittadini che abbiano i requisiti contenuti nel bando di concorso (art.2) e che devono essere posseduti da parte del richiedente e da parte degli altri componenti il nucleo familiare alla data di pubblicazione del bando nonché al momento dell’assegnazione del cambio alloggio.