Uno studio di scenari immobiliari rileva i metri quadrati acquistabili da risparmiatori con differenti livelli di reddito nelle città capoluogo d’italia. Seguendo la regola che la rata del mutuo non dovrebbe superare un terzo del reddito, il calcolo è stato effettuato per retribuzioni pari a 1.500, 2.000 e tra i 2.500-3.200 euro.

Nel primo caso, con una retribuzione di 1.500 euro mensili e un mutuo di 85mila euro, si possono acquistare tra i 24 e i 29 m2 a Roma, Milano, Bolzano, Venezia e Firenze. La stessa cifra sarebbe sufficiente per acquistare una casa di 90 m2 a Brindisi e alcune città della calabria e della sicilia.