Il designer belga Vincent Callebaut ha progettato una città anfibia in grado di ospitare 50mila rifugiati ambientali stanchi di vivere nell’inquinamento.

lilypad

All’interno delle isole dei cambiamenti climatici, l’architetto belga colloca tre spiagge e persino una piccola catena montuosa, per consentire agli abitanti, messi in salvo dai capricci dei mari, di cambiare scenario e passare dalla sabbia ai boschi.