Intelligente e soprattutto a impatto zero sull’ambiente: la casa di un futuro ormai dietro l’angolo avra’ queste caratteristiche. Un nuovo passo in questa direzione arriva dal progetto Neftih2 (New energy for tomorrow intelligent house), che annovera tra i propri partner anche l’Istituto di tecnologie avanzate per l’energia (Itae) del Cnr di Messina.

diapositiva-neftih2

E’ nato cosi’ un modulo abitativo di 20 metri quadrati, dove una lavastoviglie si attiva automaticamente quando i pannelli solari sono al picco del rendimento, in modo da utilizzare energia pulita e a costo zero.
Oltre all’uso delle fonti ‘verdi’ di energia per alimentare la casa infatti, la chiave del futuro sara’ ottenere il massimo rendimento con il minor impatto sull’ambiente, senza contare i vantaggi economici per la bolletta dell’elettricita’.