L’economia che cresce intorno al vino e alla cultura fa crescere l’indotto. Tanti comuni del circuito “città del vino”, attualmente 560 sul territorio italiano, vedono salire il valore del proprio patrimonio edilizio. A livello nazionale il valore medio dei fondi è quadruplicato passando da 10mila a 45mila euro per mille metri quadri e la domanda, in crescita, fa salire le quotazioni degli immobili.

Una importante opportunità di sviluppo per le comunità locali che però va salvaguardata attraverso l’aggiornamento del un piano regolatore delle “città del vino” per la tutela dell’equilibrio estetico e ambientale.