città italiane

Immobili: vendite in calo ma i prezzi non scendono

Nel secondo trimestre 2012 l’Agenzia del territorio ha registrato una diminuzione del 25% nella copravendita di case
Con la seconda nota trimestrale l’Agenzia del Territorio ha rilevato che nel secondo trimestre 2012 continua e si accentua il calo registrato per il mercato immobiliare italiano.

Italiani cercano il vero affare

Il mercato immobiliare in Italia sta vivendo, come sottolineano anche i recenti dati dell’Agenzia del Territorio, una forte fase di contrazione, con un calo degli scambi nel settore residenziale pari al –25,3% rispetto al II trimestre 2011.
Alla luce di queste informazioni, Casa.it (www.casa.it), il portale immobiliare con oltre 700.000 annunci e più di 4.700.000 di Utenti Unici al mese, ha voluto sondare le intenzioni d’acquisto degli italiani e ha posto ai suoi utenti una semplice domanda: “Considerando l’attuale situazione economica, è un buon momento per pensare di acquistare un immobile?” La maggioranza degli intervistati ha risposo con un eloquente “Sì, ma solo se trovo un vero affare”.

Umbria e Salento le regioni più belle secondo gli americani

La città perfetta in cui vivere? Todi, in Umbria. E’ il risultato di uno studio comparativo effettuato dall’università del Kentucky che ha trovato ampia risonanza anche sul new york times.

italia_citta

Da Todi ad Assisi, passando per Massa Martana e Orvieto, la regione che diede i natali a san francesco offre a investitori e ammiratori ville settecentesche. Scendendo lungo la penisola, ecco un’altra nicchia preziosa, il Salento, dove il mercato immobiliare si fa sempre più frizzante.