confedilizia

La criticità della riforma condominiale

“Il Nuovo Condominio: gli aspetti più rilevanti e le criticità della riforma”. E’ il tema della conferenza organizzata da Ape Confedilizia di Forlì -Cesena, in collaborazione con Gesticond (associazione nazionale di amministratori condominiali aderenti a Confedilizia), che si è svolta venerdì alla Camera di Commercio di Forlì. I lavori si sono aperti con i i saluti del presidente Ape-Confedilizia di Forlì-Cesena, l’ingegner Carlo Caselli, per poi proseguire con la relazione dell’avvocato Vincenzo Nasini del Foro di Genova.

Certificazione di qualità

La proprietà immobiliare ha a disposizione una certificazione di qualità (volontaria, indipendente, non assistita) dei propri beni, istituita dalla Confedilizia, Organizzazione storica della proprietà edilizia, in collaborazione con il Rina, storico ente certificatore italiano (in attività dal 1861)

Tasse immobiliari assurde

«La caduta dell’acquisto per investimenti e il carico degli sfratti sono fenomeni collegati». Secondo Corrado Sforza Fogliani, presidente di Confedilizia, «dipendono entrambi dalla penalizzazione dell’affitto, scientificamente portata avanti, a carico peraltro della sola proprietà diffusa. La cedolare è complicata all’inverosimile e il concorso di patrimonialità e progressività porta all’esproprio surrettizio a doppio titolo».

Condomini, spese doc per nuove case

Potrebbe presto arrivare il contratto di compravendita di un immobile con le spese condominiali garantite. Ad affermarlo è il presidente di Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, parlando ad Arenzano (Genova) ad un convegno dell’associazione degli amministratori immobiliari (Gesticond) ad Arenzano.


MERCATO DELLA CASA, SI CAMBIA? Cosa ha detto Fogliani? «Chi intende acquistare oggi un immobile chiede, prima di tutto, il prezzo e, subito dopo, l’ammontare delle spese condominiali – Confedilizia metterà a punto, insieme alle Associazioni ed Organizzazioni ad essa aderenti, uno strumento contrattuale che venga incontro a questa esigenza, chiamato `Compravendite con spese condominiali garantite´».

Locazione agevolata: Accordo territoriale del Comune di Carrara

L´accordo territoriale tra le Organizzazioni sindacali dei proprietari edilizi e i sindacati degli inquilini è previsto dalla Legge n.431 del 09/12/1998 “Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili ad uso abitativo” e del DM LL.PP n.67 del 05/03/1999. 

carrara.jpg

L´ultimo accordo territoriale del Comune di Carrara è stato siglato il 22 settembre 2003 ed è stato depositato il 01 ottobre 2003. L´accordo definisce un contratto tipo che si caratterizza per flessibilità, canone di affitto con tariffe agevolate, possibilità di sgravi fiscali sia per chi affitta l´immobile che per chi lo riceve in locazione, possibilità per il Comune di determinare aliquote ICI favorevoli per chi opta per il contratto tipo.

Regolamento condominiale multietnico e legge sulle locazioni spiegata in più lingue

Vi segnaliamo un’importante iniziativa della Confedilizia www.confedilizia.it

Il Regolamento tipo di condominio della Confedilizia costituisce da anni un punto di riferimento per i proprietari di casa, che sulla base di tale modello redigono i singoli Regolamenti per disciplinare l’uso delle cose comuni, la ripartizione delle spese ed ogni altra fattispecie inerente la vita condominiale.

girotondo.jpg

Nel corso degli anni, tuttavia, i mutamenti intervenuti nella società italiana – con la crescente immigrazione – hanno avuto conseguenze anche in una realtà diffusa come quella del condominio.