controversie

Modifiche al regolamento condominiale

Sono tanti i casi di controversie condominiali sorte per quel fatidico “uso delle cose comuni”, che con un pizzico di buon senso e qualche nozione in più potrebbero essere superate senza troppe complicazioni.

Liti condominiali: il 20 marzo scatterà l’obbligo del tentativo di conciliazione

Liti condominiali: a pochi giorni dalla data di attivazione, fissata per il 20 marzo prossimo, pur la grande diffusione da parte dei mezzi di comunicazione, la notizia sembra non stimolare più di tanto gli italiani. Eppure, l’argomento è dei più controversi: le liti condominiali, di cui si è occupato il decreto legislativo 4 marzo 2010, nr. 28, recante Attuazione dell’articolo 60 della legge 18 giugno 2009, n.69, in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali (articolo 5, comma 1) e dal decreto ministeriale 180.

Devi risolvere controversie? Opta per la conciliazione.

Devi risolvere controversie? Opta per la mediazione o conciliazione. Con la mediazione legale risparmi costi e tempi rispetto ad una causa tradizionale. Se solo l’idea di rivolgerti alla giustizia ti fa rizzare i capelli, se hai delle controversie da risolvere e temi i costi di un avvocato e la lunghezza dei tempi della giustizia, prova la conciliazione.

astaChe cos’è la conciliazione e a chi può essere utile

La conciliazione è il modo migliore per risolvere le controversie. Si tratta di un procedimento di natura volontaria e non formale in cui le parti scelgono un terzo neutrale professionista esperto in tecniche ADR(Alternative Dispute Resolutino), il Conciliatore, che non è né un giudice, né un arbitro né un mediatore di affari, il quale ha lo scopo di aiutare le parti in lite al raggiungimento di un accordo che sia il più satisfattorio per tutte, anche senza l’assistenza di un professionista.