debito

Mutui 2012 in calo

crollo_mutuiAssofin, CRIF e Prometeia non hanno dubbi: il credito alle famiglie, nel 2012, ha subito un forte rallentamento. Si è registrata, infatti, una “contrazione delle erogazioni  di sia di credito al consumo, tornate sui ritmi registrati nel 2009, anno di massima tensione della prima fase della crisi, sia di mutui immobiliari, che hanno segnato una riduzione mai registrata in precedenza”.

Mutui: le famiglie italiane un rischio per le banche?

Se il sistema bancario italiano soffre per l’andamento del mercato immobiliare, la colpa non è dei mutui concessi alle famiglie. Secondo il rapporto sulla stabilità finanziaria di Bankitalia, infatti, i rischi connessi alla concessione dei mutui sono abbastanza contenuti, mentre un pericolo maggiore è rappresentato dai prestiti erogati alle imprese di costruzione e alle società di intermediazione immobiliare.

Espropriazione immobiliare

Niente da fare per la conversione del pignoramento immobiliare in extremis, anche nella vigenza del vecchio articolo 495 C.p.c.: la Suprema corte fa chiarezza sulle questioni di diritto intertemporale sorte nell’ambito dell’espropriazione forzata con l’introduzione dell’articolo 187 bis delle disposizioni diattuazione C.p.c..

Fallimento individuale per chi non riesce a pagare il mutuo

La parola “bancarotta”, a livello giuridico, d’ora in poi non riguarderà soltanto imprese, attività o cooperative. Presto infatti si andrà davanti al giudice anche per fallimento individuale. Il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge che regola per la prima volta questo aspetto. In Italia non sono in difficoltà soltanto le famiglie con i redditi minimi: lo sono altrettanto quelle famiglie dove c’è un reddito medio-alto ma che non riescono più a far fronte alle varie spese in quanto fortemente indebitate.

Pubblicato il bollettino abi: tassi mai così alti dal 2002

Non emerge nulla di confortante dall’ultimo bollettino pubblicato dall’abi, l’associazione bancaria italiana, che prende il polso alla situazione dei mutui in italia. il primo allarme riguarda i tassi di interesse che a giugno hanno raggiunto in media il 5,85%, vale a dire il livello più alto dall’agosto 2002.

abi

Logicamente, all’aumento dei tassi corrisponde una frenata delle richieste di finanziamento: nei primi cinque mesi del 2008 sono stati aperti mutui per un totale di 18,5 miliardi di euro, mentre nello stesso periodo dell’anno scorso la cifra ammontava a 21 miliardi.

Procedura per la portabilità nei contratti di mutuo

Riportiamo qua di seguito quanto riportato nel sito dell’ABI inerente la procedura da adottarsi per una qualsiasi portabilità di mutuo. Cosa assurda che vengono analizzate le fasi cronologiche per arrivare al buon fine dell’operazione, per poi specificare che “le banche sono libere di adottare la procedura di seguito descritta ovvero di definire operazioni alternative”!!

mutuo2

PROCEDURA PER LA PORTABILITÀ NEI CONTRATTI DI MUTUO
L’art. 8, DL n. 7/2007, convertito con modificazione nella legge n. 40/2007, reca disposizioni sulla portabilità del mutuo, stabilendo che:

La portabilità del mutuo

Con la Legge n° 40 del 02 aprile 2007 (Legge Bersani) è nato il concetto di portabilità del mutuo così come col proprio numero telefonico da un gestore all’altro. 

50euro.jpg

Vuol dire che un mutuatario può trasferire il suo debito ad un’altra banca che gli propone condizioni migliori, riducendo al minimo costi e formalità.