La Banca centrale europea ha tagliato i tassi di interesse di mezzo punto, portandoli al 3,25%, al minimo dall’ottobre 2006. Lo ha deciso oggi il Consiglio direttivo dell’istituto centrale a Francoforte. La decisione era ampiamente attesa dal mercato.

Il tasso sui depositi scende quindi al 2,75% e quello marginale al 3,75%.
Alla luce della decisione odierna della Bce di ridurre i tassi di riferimento di mezzo punto, al 3,25%, scende al 2,25% il differenziale fra il costo del denaro negli Stati Uniti e quello nell’ Eurozona. Il tasso sui Fed Funds è infatti attualmente pari all’1%.