Sigilli a sei sottotetti al Cervaiolo venduti come abitazioni. I locali, che si trovano nello stesso immobile, venivano utilizzati dai turisti che li avevano acquistati come case delle vacanze. A muoversi con un’inchiesta è stato il sostituto procuratore della Repubblica, dottor Federico Manotti, che ha indagato per abuso edilizio il responsabile della ditta che ha costruito gli immobili e il progettista.

Secondo il magistrato i locali sarebbero sati predisposti fin dalla costruzione come mansarde abitabili. Ma quelli sequestrati ieri mattina su richiesta del sostituto Manotti, accolta dal Gip Sgambati, sarebbero solo la punta di un iceberg, le prime di una serie. Quella dei sottotetti è una questione di cui si parla da tempo.