E’ gia’ all’esame del giudice dell’udienza preliminare Luciano Imperiali la posizione dell’imprenditore immobiliare G. P. nonche’ di A. e M. S. e di A. A. imputati nell’inchiesta sulla truffa compiuta in danno della Immobiliare Borghese Spa attraverso la vendita di un palazzo liberty che si trova in via Pinciana.

truffatoto

L’immobile di proprieta’ della ‘Borghese’, costituita nel procedimento come parte offesa con l’assistenza dell’avv. Cesare Piraino, e’ stato venduto secondo l’accusa dai 4 imputati ad un prezzo di 4 mln e mezzo di euro alla ‘Immobiliare Marinelli’ benche’ avesse un valore commerciale molto piu’ alto.