L’Imu per gli immobili non concessi in affitto, permetterà di ridurre la base imponibile della tasse sui redditi Irpef. Secondo l’articolo 8 comma 1 del decreto legislativo n. 23 del 2011, l’Imu va a sostituire la vecchia Ici (imposta comunale immobili), l’imposta sul reddito delle persone fisiche e le relative addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari relativi ai beni non locati.