investimento

Investimento in beni immobiliari

La rendita che si ottiene dall’investimento in un appartamento o in posto macchina,  dipende dalla richiesta del mercato immobiliare.
Ovviamente se si decide di investire in un posto macchina è molto più facile rispetto all’appartamento.

La storia del mercato immobiliare italiano

marche-e-italia_gifLa storia del nostro mercato immobiliare è cambiata nel 2005, dopo quasi cinquant’anni. Un bel grafico, frutto di una corposa elaborazione del Cresme, pubblicato nell’ultimo rapporto sul mercato delle costruzioni, racconta come si sia evoluto il mattone italiano sin dal 1958, e tratteggia uno scenario epocale per gli anni che abbiamo di fronte. Ossia che per la prima volta nel nostro Paese diminuiranno i proprietari e aumenteranno gli inquilini.

Il Mercato Immobiliare Italiano

Nella nostra consueta analisi delle performance del mercato del cemento abbiamo assistito negli ultimi cinque anni ad un forte decremento (-32%) dei volumi. Il perdurare della crisi economica sta colpendo in particolare il mondo delle costruzioni; le finanze pubbliche sono assorbite dall’espandersi delle spese correnti e lasciano poco spazio agli investimenti.

Previsioni Mercato Immobiliare 2013

Growth in Real EstateL’anno che si è  chiuso ha visto il mercato immobiliare italiano in sofferenza. La diminuzione delle compravendite nei primi nove mesi del 2012 è il dato che, più di ogni altro, illustra la situazione attuale. Anche i prezzi sono in ribasso seppure con percentuali inferiori rispetto a quanto registrato per le transazioni.

Mercato Immobiliare domanda e offerta

Lieve-ripresa-del-mercato-immobiliare-nella-seconda-metà-2013L’Osservatorio Semestrale del portale immobiliare Casa.it ha analizzato l’andamento del mercato immobiliare con un particolare focus sull’andamento dei prezzi delle abitazioni, eseguendo un raffronto fra offerte e richieste dei potenziali acquirenti.
Alla fine del secondo semestre 2012 il mercato residenziale italiano conferma il momento di debolezza della domanda in acquisto: si stima che a livello nazionale, su base annua, le compravendite di abitazioni saranno meno di 500.000.

La nuda proprietà sugli immobili

compravendita nuda proprietaEvidentemente questa crisi è così radicata nel popolo italiano che si stanno cambiando le abitudini anche nei confronti di quel bene che da sempre per i nostri concittadini è stato sinonimo di sicurezza e rifugio dei risparmi, la casa.

Il mercato immobiliare sta vedendo diversi cambiamenti nell’ambito della gestione degli immobili che la congiuntura economica porta con sè, a partire dalla ritrovata consuetudine di sub affittare una stanza per avere un maggiore reddito disponibile, magari quella del figlio che è uscito dal nucleo famigliare, fino a giungere all’ultima delle soluzioni, che proprio ieri sera alla trasmissione Ballarò veniva illustrata, si tratta della nuda proprietà a tempo determinato, o sarebbe meglio dire l’usufrutto a scadenza.

Agenti Immobiliari in crisi

La grave crisi che sta scuotendo il mercato immobiliare con il crollo delle compravendite immobiliari sta creando forti ripercussioni nell’attività degli agenti immobiliari che hanno visto nell’ultimo anno ridursi ulteriormente i fatturati. Non è facile proporre loro una strada da seguire, soprattutto, è impossibile fare delle previsioni.

Come fare un affare comprando casa

L’Istituzione presso la quale ho la fortuna di insegnare propone da diversi anni un corso dal titolo: “Finance for non-finance manager”. L’idea alla base del successo di questa proposta di formazione è che anche chi non è direttamente impegnato nella funzione finanza di un’impresa ha il dovere di comprendere gli aspetti e i concetti fondamentali che guidano le scelte di quest’ultima. La capacità di confrontarci con temi che, pur non riguardandoci direttamente, di riflesso richiedono le nostre scelte e il nostro giudizio è una caratteristica sempre più richiesta sia in ambito professionale sia nel contesto privato.

Rassegna stampa immobiliare 2012

Immobili, prima casa, ma anche dismissioni, investimenti all’estero e nuovi progetti architettonici tra risultati e ritardi al centro della rassegna immobiliare di oggi.

Partiamo da uno studio dell’Aipb (Associazione degli operatori del Private Banking) riportato da Corriere Economia del Corriere della Sera, secondo il quale gi italiani benestanti vedono ancore nel mattone un canale di investimento privilegiato. Secondo lo studio ben il 97% delle famiglie italiane che possiedono un risparmio superiore a mezzo milione di euro, possiede una prima casa (+20% rispetto alla media nazionale), l’80% una seconda abitazione, il 67% immobili residenziali e il 45% immobili non residenziali. Il rapporto rivela anche come, nonostante la crescente pressione fiscale, gli immobili rimangono un investimento scelto da molte famiglie benestanti, e indicato nel 44% della clientela privata come destinazione privilegiata di investimento.

La Cina punta al settore immobiliare degli Usa

Lennar Corp, uno dei più grandi costruttori immobiliari degli Stati Uniti, è in trattative con la Banca Cinese per lo Sviluppo (Bcs) per un investimento di circa 1,7 miliardi di dollari per far ripartire a San Francisco due progetti, in stallo da lungo tempo, che avrebbero trasformato due ex-basi navali in grandi sviluppi edilizi.