irap

Tasse settembre 2012

Non soltanto IRPEF, IVA, IMU, Addizionali IRPEF Regionali e Comunali, IRAP, tasse sull’ombra, Accise sui carburanti, Bollo Auto e chi più ne ha più ne metta. Nel Paese delle “100 tasse”, ve ne sono alcune imposte e tasse “ignote”, che spesso i cittadini ignorano di pagare oppure non conoscono l’Ente che le incassa. Sono le 7 “tasse occulte”, che puntualmente troviamo sulle bollette del gas, della luce, della TARSU, sull’assicurazione oppure la momento di acquistare un’auto o uno scooter.

Le tasse nel Nord Est

Cosa sono le tasse per i nordestini?

L’Osservatorio sul Nord Est, curato da Demos per Il Gazzettino, si occupa oggi della concezione che hanno i cittadini dell’area dei tributi. La popolazione appare attraversata da una spaccatura che divide equamente coloro che considerano le imposte un dovere civico e quanti, invece, le vedono come un mezzo per garantire i servizi (entrambi: 41%). Una minoranza (seppur non trascurabile) le giudica uno strumento di oppressione dello Stato (18%). Quale tassa vorrebbero abolire i nordestini? Canone Rai (39%) e Imu (36%) sono i primi tributi da cancellare.

IMU: si pagherà il doppio della vecchia ICI

La nuova IMU ex ICI, peserà almeno il doppio ( +50% ) sugli immobili, si salvano solo le prime case abitate di chi ha figli a carico.

Entro il 16 giugno andrà pagata la prima rata dell’Imu, la prima rata sarà relativamente bassa, intorno al 4 per mille, mentre la seconda rata, quella di dicembre, sarà molto più elevata, nel frattempo i Comuni devono stabilire quanto prenderanno di “addizionale”.

Finanziaria 2010: bocciati diversi provvedimenti che interessavano il mondo dell’edilizia

Il Senato ha approvato il testo della   Finanziaria 2010, che ora passa in seconda lettura alla Camera. In commissione e in aula sono stati   bocciati diversi provvedimenti che interessavano il mondo dell’edilizia: in particolare piano urgente per il rischio sismico e idrogeologico, e cedolare secca del 20% sugli affitti.

lente3

Slitta inoltre la proroga del bonus del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica. Le notizie non sono state colte con favore dall’associazione dei costruttori che già nei giorni precedenti all’approvazione aveva minacciato azioni di protesta.

LE BOCCIATURE DEL SENATO

• Piano urgente per il rischio sismico. Non è passato nel testo del Senato il piano urgente dell’opposizione per la rimozione del rischio sismico e idrogeologico. L’opposizione aveva proposto un piano di verifiche da parte della Protezione civile, entro il 31 dicembre 2012, nelle aree contigue a quelle coinvolte dal sisma abruzzese.
• Cedolare secca sugli affitti. Tra i provvedimenti bocciati, anche una misura cara ai proprietari di casa: insieme al taglio dell’Irap, con il testo approvato al Senato salta anche la cedolare secca del 20% sugli affitti, prevista nel cosiddetto “pacchetto Baldassarri”.