mediatore

Truffe Immobiliari in Sicilia

TotòtruffaLa Guardia di finanza indaga sull’ultima frontiera della truffa. Stavolta hanno alzato il tiro. Non vendono patacche spacciandole per orologi d’oro. Firmano preliminari di vendita di appartamenti e incassano migliaia di euro. Finora i casi accertati sono quattro, forse cinque, e tutti in via Ausonia, una delle zone residenziali della città. E ci sono sempre degli anziani di mezzo.

Il diritto del mediatore alla provvigione

Il pagamento della provvigione può essere escluso solo nel caso in cui le originarie trattative condotte con l’ausilio del mediatore abbiano avuto esito negativo e la successiva ripresa delle stesse non sia in alcun modo ricollegabile alle precedenti o da queste condizionate.

Se il Mediatore è abusivo

La Finanziaria 2007 ha concentrato l’attenzione sull’obbligo di indicazione del ruolo da parte del soggetto che ha effettuato la mediazione, incaricando il notaio rogante di effettuare una specifica segnalazione all’Agenzia delle Entrate nel caso in cui il mediatore ne sia sprovvisto.
Al riguardo è stato osservato come in realtà l’iscrizione al ruolo sia fatto che interessa la Camera di Commercio più che l’Agenzia delle Entrate, per cui pare piuttosto dubbia l’utilità di tale comunicazione:

probabilmente l’esigenza, più che comminare una sanzione per esercizio abusivo dell’attività, è quella di evidenziare soggetti che pongono in essere mediazioni in via non professionale, in quanto i redditi derivanti da tale attività finiscono spesso per non essere dichiarati. Se così fosse, i mediatori irregolari dovrebbero pertanto temere, più che una sanzione per esercizio abusivo dell’attività, una verifica fiscale riguardante redditi non dichiarati.