pignoramenti

2013 sarà l’anno delle aste online

timthumb.phpPer la prima volta in italia un immobile è stato venduto attraverso un’asta online, un sistema garantito dal consiglio nazionale del notariato. La novità potrebbe presto trasformarsi in una tendenza, perché a causa della crisi, ma anche con la vendita del patrimonio immobiliare pubblico o delle banche, quest’anno il numero di aste raggiungerà un picco mai visto.
Ne abbiamo parlato con il notaio roberto braccio, membro del consiglio nazionale del notariato con delega al settore informatico.

Boom dei pignoramenti immobiliari nel 2012

È il drammatico bilancio dei pignoramenti ed esecuzioni immobiliari con cui si concluderà il2012: un vero e proprio boom di provvedimenti, in crescita del 22,8%.
A fare i conti di quanto la crisi economica pesi anche su questo fronte sono Adusbef e Federconsumatori che, in un rapporto elaborato sulla base dei dati raccolti nei principali Tribunali alla data del 30 settembre 2012 e proiettati al 31 dicembre, calcola per quest’anno un aumento dei provvedimenti di 8.512 unità rispetto al 2011.

La crisi finanziaria

Il 9 ottobre 2007 il totem del capitalismo, l’indice S&P 500, ha segnato un massimo di 1.565 punti. Il 10 ottobre, l’Indice americano ha chiuso a quota
1.441. E allora, a cinque anni dall’inizio della crisi finanziaria, a che punto siamo nel risolverla?

Le insidie delle Aste Immobiliari

Non sempre risparmio è sinonimo di buoni affari, e questo vale anche quando si acquista casa. Le aste immobiliari sono spesso viste come un’occasione per aggiudicarsi un immobile ad un prezzo inferiore a quello di mercato, ma non è tutto oro quel che luccica, dato che le case all’asta, a causa della crisi econimica in cui verte il Paese sono sempre più numerose, in aumento del 15% secondo i dati pubblicati dai quotidiani finanziari, eppure un gran numero di esse non suscita alcun interesse e le vendite giudiziarie vanno pressochè deserte.

Aste immobiliari: tanta offerta poca richiesta

Le aste immobiliari sono spesso viste come un’occasione per portarsi a casa un immobile ad un prezzo inferiore a quello di mercato.Ma evidentemente non è tutto oro quel che luccica, dato che le case all’asta sono sempre più numerose, in aumento del 15%, eppure un gran numero non suscita nessun interesse.

Crisi immobiliare: aumentano i pignoramenti – famiglie in difficoltà

Crisi immobiliare: dal 2008 ai primi sei mesi del 2011, ultimo dato disponibile dal ministero della Giustizia, i pignoramenti immobiliari sono cresciuti del 13%, mentre i pignoramenti del 2011 sono stati +18% rispetto all’anno precedente, all’ incirca più di 44.000.

Casa: Boom pignoramenti +15,2%

E’ boom di pignoramenti ed esecuzioni immobiliari. Per Adusbef e Federconsumatori, nel 2009 sono aumentati del 15,2% rispetto al 2008.

E questo nonostante tassi di interesse bassi e il calo dei costi dei mutui. Nel triennio 2007-2009 i pignoramenti sono aumentati del 60,5%,per un totale di 130mila case all’asta.Il maggior numero di pignoramenti nel 2009 si registra a Milano (2.733,+15,5% in un anno) Roma (a quota 2.157 esecuzioni, +18,1%),e Monza (1.040 vendite all’asta, +20,2% sul 2008).
Fonte: Ansa

Usa: tasso insolvenze mutui a 9,64%

Record per il tasso di insolvenze ipotecarie negli Usa che vola a 9,64% nel terzo trimestre. Lo scrive Bloomberg.

bandiera_americana-small

In base ai dati della Mortagage Bankers’ Association, i pignoramenti sui mutui ‘prime’, quelli piu’ affidabili, e sui prestiti per la casa assicurati dalla Federal Hosing Administration sono balzati ai massimi dal ’79, arrivando a 3,32%. Un titolare di mutuo su 6 e’ in mora sul pagamento e il tasso d’insolvenza sui soli ‘prime’ a tasso fisso e’ al 5,8%.

Fonte: Ansa

Crisi: boom per aste giudiziarie

Tempo di crisi e boom per le aste giudiziarie: quest’anno l’offerta di beni e’ stata del 20% superiore rispetto al 2008. Nel 2009 pignoramenti e fallimenti spingeranno all’incanto un capitale pari a 10 miliardi.

asta

Alla fine dell’anno saranno 60 mila le gare avviate per aggiudicarsi un’abitazione, un’auto, un gioiello o un mobile, per citare alcune delle categorie per cui piu’ spesso batte il martelletto del giudice.

Fonte: Ansa

Bernanke (Fed): la crisi dei mutui non risolta, serve una risposta «vigorosa»

I casi di mancati rimborsi dei mutui negli Stati Uniti saliranno ancora: lo ha detto martedì 4 marzo il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke, parlando ad Orlando in Florida e sottolineando che c’e’ bisogno di fare di più per evitare nuovi casi di sequestro delle abitazioni.

crisi-mutui.jpg

Il presidente della Federal Reserve prevede un ulteriore calo del prezzo delle case negli Stati Uniti pertanto serve una risposta «vigorosa» del sistema bancario americano per impedire nuovi pignoramenti.