polizza assicurativa

La criticità della riforma condominiale

“Il Nuovo Condominio: gli aspetti più rilevanti e le criticità della riforma”. E’ il tema della conferenza organizzata da Ape Confedilizia di Forlì -Cesena, in collaborazione con Gesticond (associazione nazionale di amministratori condominiali aderenti a Confedilizia), che si è svolta venerdì alla Camera di Commercio di Forlì. I lavori si sono aperti con i i saluti del presidente Ape-Confedilizia di Forlì-Cesena, l’ingegner Carlo Caselli, per poi proseguire con la relazione dell’avvocato Vincenzo Nasini del Foro di Genova.

Riforma condominiale approvata dalla Camera

Dopo essere stato approvato dalla Camera, ora anche la Commissione Giustizia del Senato ha approvato il progetto di legge della riforma del Condominio. Per entrare in vigore bisognerà attendere sei mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Come aprire un’ agenzia immobiliare

Il primo passo per aprire un agenzia immobiliare è ottenere la qualifica di agente immobiliare attraverso un preciso percorso formativo
l’attività dell’agente immobiliare è regolata dalla legge n. 39/89 che stabilisce i requisiti per esercitare la professione:

Guida all’acquisto di immobili

Il primo soggetto professionale che una persona contatta quando decide di acquistare o vendere un immobile è l’agente immobiliare o mediatore: il codice
civile, all’art.1754, definisce il mediatore come “colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza”.

Parma a misura di studente mega progetto del Comune

Era ora. Finalmente, dopo anni e anni di appelli preghiere e proteste, il Comune di Parma ha deciso di occuparsi attivamente – in partnership con università, Istituzione biblioteche, Infomobility e Acer – dell’esercito di oltre 30.000 giovani che foraggia e vivacizza la città: gli universitari.

A partire dal prossimo anno partirà a pieno ritmo il progetto “Servizi agli studenti nei Comuni sedi di Università”. Nuovi spazi per lo studio, ampliamento della rete wireless, sconti in cinema, teatri e negozi, servizi di mobilità, attività culturali e sportive e, soprattutto, un sistema di affitti agevolati.