DAL 2010 PIU’ COSTOSE – LE CAUSE DI CONDOMINIO E LOCAZIONE

Dal 2010 si aggraveranno le spese giudiziarie per le cause di impugnativa di delibere condominiali e di locazione (esclusi i procedimenti speciali). Con la Finanziaria 2009, infatti, viene abolito il contributo fisso (pari a 103,30 euro) finora previsto per queste materie indipendentemente dal valore della causa, con ciò determinando l’applicazione per esse degli ordinari contributi per scaglioni di valore (fino ad un massimo di 1.110 euro).

Lo segnala la Confedilizia, sottolineando i riflessi di carattere sociale che tali aumenti comporteranno in due materie delicate che interessano da vicino le famiglie.
Nei giudizi di impugnazione di deliberazioni delle assemblee condominiali, ad esempio, in cui non si contesti la legittimità di una certa spesa deliberata dall’assemblea (es.: contestazione del diritto di un determinato uso di parti condominiali), si dovrebbe applicare il contributo nella misura di 340 euro e, quindi, con un carico più che triplo per la proprietà. Qualora, invece, si tratti di contestazione di precise somme richieste dall’amministrazione condominiale, l’aggravamento di costi sarà comunque rilevante ma determinato in relazione alla somma contestata.

ADUSBEF: Class Action sui mutui

Adusbef ha promosso una class action pilota contro Unicredit e Bankitalia sulle modalita’ di calcolo degli interessi sui mutui. La class action e’ stata lanciata ‘sia per ottenere il rimborso dei danni causati alla generalita’ dei consumatori,che per far cessare comportamenti fraudolenti gia’ condannati in Tribunale’.

Lo dice l’associazione de consumatori in una nota secondo cui ‘dal rimborso alla francese (interessi prima del capitale) le banche lucrano circa l’1,20% di interessi’.
Fonte: Ansa

Cerchi un Atto Notarile? Facile con Archinota

Archinota é il sistema di ricerca che consente sia di individuare dove sono conservati gli atti notarili in caso di cessazione di attività da parte del notaio o di suo trasferimento in altro distretto a far data dal 1° gennaio 1980, sia di conoscere le coordinate di un notaio tuttora in esercizio.

– Nel primo caso, di cessata attività o di trasferimento del notaio a partire dal 1° gennaio 1980, si ottengono le informazioni relative alla sede dell’Archivio notarile che conserva gli atti.
–  Nel secondo caso, di notaio ancora in esercizio, il motore di ricerca segnala presso quale  notaio si trovano gli atti, indicando anche l’indirizzo dello studio.

Dubai inaugura Burj Tower, edificio più alto del mondo

In alto, in alto a perdita d’occhio. Dubai inaugurerà oggi l’edificio più alto del mondo tra massime misure di sicurezza. L’altezza precisa della Burj Dubai (arabo per “Torre di Dubai”) è ancora segreta. Il grattacielo ha superato già il 5 febbraio i 500 metri, sorpassando di fatto l’edificio rivale, il Taipei 101 a Taiwan.

6a00d8341f5c9853ef00e550a443878834-800wi

Ma i costruttori del Burj, l’Emaar Properties, sono alla caccia di un record e non si sono fermati lì. L’edificio sfiora oggi gli 819 metri (stimati) con la guglia. Il piano d’osservazione, al 124esimo piano, sarebbe a sua volta un record. Il Burj Dubai batterebbe così anche la Cn Tower di Toronto e l’antenna KVLY-TV mast nel Nord Dakota. Il numero di piani abitabili dovrebbe essere 162. L’inaugurazione è il simbolo delle ambizioni del regno e del suo galoppante sviluppo.

Auguri di Buon Natale da immobiliareblog

Lo staff di immobiliareblog augura a tutti Voi un sereno ed un felice .

BUON IMMOBILIARE BLOG

Casa: BNL, 75% Italiani proprietari abitazione

Aumentano gli italiani che hanno la casa di proprietà. Negli ultimi 26 anni, sono passati dal 60% al 75%.

Emerge dal Rapporto 2009 della Bnl. Dalla ricerca inoltre e’ emerso che gli italiani attribuiscono grande importanza al risparmio, ma riescono sempre meno ad accumularlo.

Fonte: Ansa

Casa: Boom pignoramenti +15,2%

E’ boom di pignoramenti ed esecuzioni immobiliari. Per Adusbef e Federconsumatori, nel 2009 sono aumentati del 15,2% rispetto al 2008.

E questo nonostante tassi di interesse bassi e il calo dei costi dei mutui. Nel triennio 2007-2009 i pignoramenti sono aumentati del 60,5%,per un totale di 130mila case all’asta.Il maggior numero di pignoramenti nel 2009 si registra a Milano (2.733,+15,5% in un anno) Roma (a quota 2.157 esecuzioni, +18,1%),e Monza (1.040 vendite all’asta, +20,2% sul 2008).
Fonte: Ansa

Firmata intesa su moratoria mutui

E’ stato siglato l’accordo per la sospensione del rimborso dei mutui nei confronti dei nuclei familiari in difficolta’ a seguito della crisi.


‘La misura – afferma l’Abi – e’ unica nel mercato europeo dei mutui e rappresenta una soluzione analoga a quella attivata per le pmi con l”’Avviso comune per la sospensione dei debiti delle piccole e medie imprese nei confronti del sistema creditizio’.
L’accordo e’ stato siglato dal direttore generale Sabatini e da 13 associazioni dei consumatori.
Fonte: Ansa

BNL, problemi per famiglie con mutuo

Il 18% delle famiglie con mutuo ha avuto forti difficolta’ negli ultimi 12 mesi a far fronte ai pagamenti.

Lo rivela un rapporto Bnl. Dal dossier, realizzato con il centro di ricerca ‘Luigi Einaudi, emerge inoltre che hanno sperimentato tensione finanziaria anche il 23,3% delle famiglie con prestiti personali e il 36,5% di quelle che hanno ceduto il quinto dello stipendio o della pensione. E che il 53% degli italiani non riesce a risparmiare, dato tuttavia in diminuzione dal 2008.
Fonte: Ansa

Scoperti 570mila immobili fantasma

Nell’ultimo anno sono stati scoperti altri 571 mila immobili ‘fantasma’, cosi’ in tutta Italia il numero complessivo supera i due milioni. A rilevarlo e’ l’Agenzia del Territorio, che ha presentato l’indagine completa sui fabbricati nascosti al catasto.

agenzia_territorio1-500x161

Finora l’iniziativa ha permesso di portare alla luce quasi 200 milioni di rendite catastali. A ‘sfuggire’ al catasto sono soprattutto le abitazioni (33%).

Comunicato stampa Agenzia del Territorio