agenzia del territorio

Immobili: vendite in calo ma i prezzi non scendono

Nel secondo trimestre 2012 l’Agenzia del territorio ha registrato una diminuzione del 25% nella copravendita di case
Con la seconda nota trimestrale l’Agenzia del Territorio ha rilevato che nel secondo trimestre 2012 continua e si accentua il calo registrato per il mercato immobiliare italiano.

Il Catasto cambia e pagheremo più tasse

L’Imu ha già portato una nuova forma di tassazione degli immobili più onerosa, rispetto all’Ici, specialmente per le proprietà diverse dalla prima casa. Ma la vera mazzata arriverà con la revisione del Catasto, necessaria per avvicinare gli attuali valori catastali degli immobili ai veri valori di mercato. Ecco in sintesi che cosa cambia.

La Riforma del catasto

La disciplina di riforma del catasto, contenute tra le misure della legge sulla delega fiscale, dovrà essere portata avanti dall’Agenzia del Territorio, che si avvarrà della collaborazione dei Comuni e dei tecnici professionisti tramite i rispettivi Ordini. L’unico elemento che sarà, invece, sicuramente sottratto alla potestà degli enti territoriali e degli Ordini professionali sarà quello relativo all’attribuzione delle rendite catastali.

Italiani cercano il vero affare

Il mercato immobiliare in Italia sta vivendo, come sottolineano anche i recenti dati dell’Agenzia del Territorio, una forte fase di contrazione, con un calo degli scambi nel settore residenziale pari al –25,3% rispetto al II trimestre 2011.
Alla luce di queste informazioni, Casa.it (www.casa.it), il portale immobiliare con oltre 700.000 annunci e più di 4.700.000 di Utenti Unici al mese, ha voluto sondare le intenzioni d’acquisto degli italiani e ha posto ai suoi utenti una semplice domanda: “Considerando l’attuale situazione economica, è un buon momento per pensare di acquistare un immobile?” La maggioranza degli intervistati ha risposo con un eloquente “Sì, ma solo se trovo un vero affare”.

La Riforma Condominiale

Varata la Riforma del Condominio: Con 332 voti a favore, 1 contrario e 3 astensioni, la Camera dei deputati ha approvato la riforma delle regole del codice civile sul condominio, modificando il testo approvato a palazzo Madama. Con 332 voti a favore, 1 contrario e 3 astensioni, la Camera dei Deputati ha approvato la riforma delle regole del codice civile sul condominio, modificando il testo approvato a palazzo Madama. La riforma bipartisan torna, dunque, ora al Senato per l’approvazione definitiva. Le principali novità del testo che, tra l’altro, liberalizza la presenza degli animali, sono tutte cose che interessano milioni di cittadini che condividono un tetto nei condomini di tutta l’Italia.

Verifiche per acquistare casa

Prima di procedere all’acquisto di una immobile, sono necessarie alcune verifiche preliminari.
Innanzitutto, occorre accertarsi che il venditore non sia un soggetto protestato o fallito; che l’unità immobiliare in questione sia stata costruita nel rispetto della normativa edilizia; che non siano stati effettuati lavori abusivi (o che siano stati condonati). In caso si fosse deciso di affidarsi ad un’agenzia, è opportuno conoscere la percentuale dovuta l’intermediazione prestata. Essa, solitamente compresa tra 1,5% e 5%, varia da città in città.

Osservatorio Mercato Immobiliare

L’Osservatorio del Mercato Immobiliare cura la rilevazione e l’elaborazione delle informazioni di carattere tecnico-economico relative ai valori immobiliari, al mercato degli affitti e ai tassi di rendita e la pubblicazione di studi ed elaborazioni e la valorizzazione statistica degli archivi dell’Agenzia del Territorio.Tra le sue attività ci sono anche l’analisi, la ricerca, lo sviluppo e la sperimentazione di profili teorici, applicativi e di innovazione nelle materie istituzionali, con specifico riferimento alla definizione dei valori immobiliari.

Osservatorio del mercato immobiliare

L’Osservatorio del Mercato Immobiliare cura la rilevazione e l’elaborazione delle informazioni di carattere tecnico-economico relative ai valori immobiliari, al mercato degli affitti e ai tassi di rendita e la pubblicazione di studi ed elaborazioni e la valorizzazione statistica degli archivi dell’Agenzia del Territorio.

Le compravendite residenziali

Dall’analisi dei dati di CRIF Valutazione Immobili, delle informazioni registrate in EURISC (il sistema di informazioni creditizie gestito da CRIF) e delle rilevazioni dell’Agenzia del Territorio, con riferimento al mercato immobiliare italiano oggetto di garanzia ipotecaria, nel quarto trimestre 2011 si evidenzia un lieve aumento dei volumi di compravendite residenziali (+0,6%) rispetto al corrispondente periodo 2010.

Compravendite: tendenze del mercato immobiliare

I dati elaborati dall’Agenzia del Territorio sul mercato immobiliare italiano mostrano ancora qualche segnale positivo. Il tasso tendenziale annuo del volume di compravendite nell’ultimo trimestre 2011 (variazione percentuale del IV trimestre 2011 rispetto il IV trimestre 2010), per l’intero settore immobiliare, risulta, infatti, pari al +0,4%, che segue il +1,6% del III trimestre.