, società finanziaria quotata in borsa, ha reso noti i risultati di uno studio commissionato a tns infratest sul rapporto tra i giovani italiani e la casa. La ricerca, che ha preso in considerazione un campione rappresentativo delle famiglie italiane, analizzando in particolare i comportamenti finanziari (risparmi e investimenti) e le intenzioni d’acquisto subordinate alla sottoscrizione del mutuo di giovani di età compresa tra i 25 e i 38 anni.

Dallo studio emerge che il clima di incertezza e la crisi economica non frenano il desiderio di casa dei giovani italiani. Nove su dieci si dichiarano interessati a acquistarla nel prossimo futuro. Si dicono “pronti al mutuo” il 19% dei giovani economicamente indipendenti che vivono in famiglia. Gli “spaventati” dalle rate e dall’instabilità economica costituiscono il 36% del segmento, ma vorrebbero acquistare una casa al più presto. anche i “mammoni”- il 21% dei giovani che dichiarano di preferir vivere con i propri genitori – e “le cicale” (il 24% del campione) considerano la casa una valida alternativa all’, ma il mutuo spaventa.

Fonte:Idealista