(Direzione Regionale Entrate Emilia Romagna, Parere, 08/09/2008)
La DRE Emilia Romagna ha risposto al quesito posto da un contribuente in merito alla fruizione delle quote di non godute dal venditore, in caso di acquisto di un immobile oggetto di .

L’Agenzia delle Entrate aveva chiarito, con la Circolare n.95/00, che in caso di trasferimento di solo una quota dell’immobile, non si determina il presupposto per il passaggio del diritto alla detrazione (pertanto, il cedente può continuare ad esercitare la detrazione), che può invece, verificarsi solo in presenza della cessione dell’intero immobile. Nel caso in questione, però l’acquirente è già proprietario del 50% dell’immobile di cui acquista l’altro 50%: in tal caso si configura la cessione dell’intero immobile e, quindi, il passaggio del diritto alla detrazione. Pertanto, se il cedente vende la sua quota ad un terzo, è il venditore che continua a fruire del diritto alla detrazione; se, invece, per effetto della vendita l’acquirente diventa unico proprietario dell’immobile, allora il beneficio si trasferisce in capo al cessionario, come se fosse stato ceduto l’intero immobile.

Fonte:Donnegeometra